venerdì 7 marzo 2008

8 Marzo

Invenzione dei signori uomini, la festa delle donne, alle signore donne, non piace perchè percepita come un palliativo ad un passato di manifesta inferiorità e ad un presente di sottile inferiorità.
Perchè "donna vuol dire danno", perchè "avvocato", "medico", "ingegnere" sono sostantivi maschili, perchè "lavandaia", "massaia" e "casalinga" sono sostantivi femminili.
In molti luoghi, però, tante donne, queste parole non saprebbero leggerle nè scriverle; luoghi in cui "donna" vuol dire "fantasma", "utero", "punchball".
Pensando a voi, care sorelle sconosciute, ho apposto su questo blog,nano libero e democratico il badge "No alla violenza".
Con una preghiera ai signori uomini: non fiori, ma rispetto.

3 commenti:

Captain's Charisma ha detto...

d'accordissimo su tutto...gli auguri servono a poco...anche io ho già messo il bannerino ;)

Brukoniglio ha detto...

Ho in odio la quasi totalità delle festività, soprattutto quelle come l'8 marzo che sortiscono l'effetto contrario di quello che in teoria dovrebbero suscitare.
Ad ogni modo sono pienamente d'accordo con la tua analisi sulle donne e i tempi attuali.
C'è ancora moltissima strada da fare perchè si raggiunga una parificazione di rispetto fra uomo e donna, a partire dal mondo politico, ma io sono ottimista e credo che piano piano tutto stia cambiando.

Evylyn ha detto...

@Captain's charisma Bel gesto davvero, grazie.

@Brukoniglio Anche io sono un ottimista e sogno un mondo in cui la festa delal donan non debba più esistere perchè si è raggiunta la parità.