venerdì 28 marzo 2008

Safari

Caro lettore,
supponi di aver trascorso gli ultimi tre mesi a dissezionare la tua vita: hai scomposto il tuo io in milioni di pezzi, ciascuno dei quali è stato accuratamente rivoltato come un guanto, sebbene abbia le dimensioni di un granello di sabbia. Supponi di aver capito di avere sbagliato tanto con le persone che ami e che ti stia impegnando per migliorare, per te stesso e per il loro bene. Supponi, inoltre, di aver vissuto cavalcando il fluire delle emozioni, che ti hanno dolcemente inondato ma non affogato.
Supponi che le canzone che ti rappresenta di più, ora sia "Safari" di Lorenzo Jovanotti, perchè nella tua testa ci sono più bestie che nella foresta.
Ora, caro lettore, ti chiedo: cambieresti pusher?

6 commenti:

Luci ha detto...

Non ce l'ho mai avuto un pusher :(

;) :P

Brukoniglio ha detto...

Io smetterei proprio :D
E quel pusher passalo a me ;D

Johnny ha detto...

Ecco perchè ho così poco da dissezionare nella mia vita, non mi sono mai servito di pushers :\

Sono per l'autosufficienza

Evylyn ha detto...

Il punto è che neanche io mi sono mai servita di pusher (remember il post sulla pallosità?)... però in qualche modo dovrò pure imprimere una svolta per uscire dalla logorante empasse!

spora ha detto...

MAI !!

Evylyn ha detto...

@Spora dici che non bisogna mai fornitore?è una idea...effettivamente!